FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 07-12-2017, 09:29   #1
Esperto
L'avatar di zucchina
 

Edith Holden (1871-1920) è un’illustratrice inglese, anche insegnante d’arte, che ha condotto una vita libera da convenzioni nella campagna che le ha fatto da cornice, amando la natura sopra ogni cosa. In un giorno di primavera del 1920, infatti, questa sua passione le è stata fatale, poiché la donna è annegata nel Tamigi, si pensa nel tentativo di cogliere dalla sponda un ramo di castagno in fiore.




L’opera per la quale è conosciuta Il diario di campagna di una signora inglese del primo Novecento non era destinata in origine alla pubblicazione, ma doveva fungere da modello per le sue allieve, raccogliendo annotazioni ed acquerelli del 1906. Solo alla fine degli anni Settanta una pro-nipote, rinvenuti gli appunti, li darà alle stampe. Si legge: “Copia del facsimile di un diario naturalistico per l’anno 1906. Edith Holden ha annotato in parole e disegni la flora e la fauna della campagna inglese attraverso il ciclo delle stagioni”. Scoperto per caso nella biblioteca di una quieta casa di campagna inglese, questo è dunque il diario autentico di una donna che è vissuta nel primo Novecento, interamente scritto a mano ed edito in facsimile. Nei suoi suggestivi acquerelli, realistici e dettagliati, rivivono scene campestri; così come il clima pacato degli umori della campagna e il trascorrere delle stagioni. Alle annotazioni quotidiane, si uniscono i fiori, gli insetti, gli uccelli e le piccole creature che popolano la natura; le minuziose osservazioni botaniche sono accompagnate dalle poesie preferite, ai detti popolari frutto della saggezza contadina. In sintesi: l’opera di una naturalista ben preparata e di una disegnatrice attenta.

Riscoperte quasi sessant’anni dopo la sua morte, le illustrazioni di questo libro hanno avuto un notevole successo, e sono state utilizzate anche per produrre cartoline e disegni di botanica. Davvero una grande rivincita per Edith Holden e per tutte le donne d’inizio del secolo scorso.
Peccato che lei non lo abbia mai saputo.

http://www.lundici.it/2016/12/diario...na-emancipata/

Ringraziamenti da
Marceline (07-12-2017)
Vecchio 07-12-2017, 10:29   #2
Esperto
L'avatar di JericoRose
 

Che bello, mi piacerebbe disegnare così, mi sono sempre chiesta perchè Dio mi avesse donato una mente così ricca di immagini e una attrazione particolare verso colori e immagini e una così scarsa abilità nel disegnare e dipingere e un così mediocre senso artistico.
Vecchio 07-12-2017, 10:30   #3
Esperto
L'avatar di zucchina
 

Quote:
Originariamente inviata da JericoRose Visualizza il messaggio
Che bello, mi piacerebbe disegnare così, mi sono sempre chiesta perchè Dio mi avesse donato una mente così ricca di immagini e una attrazione particolare verso colori e immagini e una così scarsa abilità nel disegnare e dipingere e un così mediocre senso artistico.
anche a me, tantissimo
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Diario di campagna di una signora inglese del primo Novecento
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Storia del Medio Oriente dal primo Novecento a oggi. Libri/testi Marceline Forum Libri 0 10-02-2017 21:28
Cosa fate se trovate questa in campagna? zucchina Off Topic Generale 7 16-11-2014 16:46
Giacomo Leopardi. Diario del primo amore. Labocania Forum Libri 5 14-07-2012 21:28
Città o campagna? maury25 SocioFobia Forum Generale 42 19-08-2011 22:14
Città o campagna? Martello Timidezza Forum 2 14-05-2011 07:58



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:40.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2