FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 10-04-2021, 21:46   #1
Esperto
L'avatar di clark
 

Prendo spunto da questo articolo su Internet:

https://amp.tgcom24.mediaset.it/tgcom24/article/30790070

E dico: e allora?

Tutti quelli che da 20 anni in poi vivono da soli senza amici e sono costretti a studiare da soli o ad andare a lavorare?

Non capisco se stanno scherzando o dicono sul serio...
Ringraziamenti da
TenenteDan (11-04-2021)
Vecchio 10-04-2021, 22:06   #2
Esperto
 

Immagino facciano sul serio,visto che é naturale stare di merda in una condizione di isolamento e ha un mucchio di coetanei/e in quello stesso stato.
Una volta ogni tanto anche i non-utenti del foro possono lamentarsi delle stesse sofferenze espresse qui
Vecchio 11-04-2021, 07:11   #3
Esperto
 

E le foibe?
Ringraziamenti da
Atlas (11-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 07:21   #4
Esperto
L'avatar di Milo
 

Quindi perchè abbiamo fatto una vita di merda noi, la dobbiamo far fare anche gli altri? proprio perchè conosciamo la solitudine dovremmo capire e comprendere più di altri queste situazioni.
Ringraziamenti da
Texas (12-04-2021), The End (11-04-2021), zoe666 (12-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 07:33   #5
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Milo Visualizza il messaggio
Quindi perchè abbiamo fatto una vita di merda noi, la dobbiamo far fare anche gli altri? proprio perchè conosciamo la solitudine dovremmo capire e comprendere più di altri queste situazioni.
Condivido ogni singola parola, e poi vogliamo paragonare una 14enne a una 20enne? In quegli anni si ha la formazione della personalità e a vent'anni una persona normale può anche essere pronta a fare una vita indipendente.
Posso capire che tutti qui abbiamo vissuto situazioni più o meno traumatiche, ma trovo davvero triste questa mancanza di empatia.
Vecchio 11-04-2021, 08:13   #6
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Alice nel paese delle merdaviglie
Ringraziamenti da
Fobic Fail (11-04-2021), XL (13-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 08:21   #7
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Penso che la didattica a distanza sia una delle cose più alienanti che la mente umana possa concepire. E poi una 14 enne non ha la forza di carattere di una persona di 25, è normale che stia male e anche tanto, infatti non sorride più e potrebbe essere l'esordio di una sindrome depressiva. bisogna far attenzione a queste cose. E' vero che i giovani recuperano in fretta, ma non sempre e non tutti.
Ringraziamenti da
Texas (11-04-2021), The End (11-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 09:53   #8
Avanzato
L'avatar di Texas
 

Piange, quindi sta male e la vive male e persone come noi han la possibilità di capirla.
Ha 14 anni, è giovanissima, semplicemente vuole vivere,vuole stare in mezzo ai coetanei.
Per me è ben rappresentativo della mostruosità di quelle misure di emergenza che oramai stanno facendo diventare abitudini.
Per quanto mi riguarda forse avrebbe bisogno di un po di affetto e magari di una madre che la smetta di fare discorsi sul non piangersi addosso e vada a darle un abbraccio.
Ringraziamenti da
Boyyy82 (11-04-2021), Milo (11-04-2021), pure_truth2 (11-04-2021), zoe666 (12-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 10:26   #9
Esperto
 

Una ragazzina viene costretta a stare tutto il giorno chiusa in casa al pc. Niente piu' vestirsi, incontrare a scuola gli amici o quantomeno avere interazioni reali coi compagni, niente vedere il susseguirsi dei prof in carne ed ossa, salutarsi, andare magari a lezione di pallavolo o nuoto o a fare un giro con gli amici prima di tornare a casa. Ogni giorno uguale, chi un po' se lo cerca e' un conto, obbligare un altro.
Poi un conto e' avere interazioni di scuola e di lavoro, non devono essere amici del cuore sono comunque presenze.
Ci son stati periodi alle medie in cui ero oggetto di bullismo quindi forse in quella situazione la dad l'avrei accolta con gioia pero' non so e poi non si puo' generalizzare il discorso a tutti !
Che sia necessario utile ecc. puo' essere, ma solo dei... (mi censuro anche se avevo messo semplici aggettivi non veri insulti) posson pensare che sia normale che ragazzini passino le giornate a casa incollati al pc (poi c'e' un'altra cosa meramente fisica...il pc puo' dare- e ai giovani le onde elettromagnetiche nuoccion di piu' - malditesta e disturbi genericamente spesso percepiti come "stress" , che sia riferito a quello il suo voler uscire per rilassarsi?...mi si puo' dire "ma se normalmente passano tutto il giorno coi cellulari e poi al pc per cazz.ggiare ecc", vero -solo genericamente comunque perche' i singoli si comportano non tutti allo stesso modo- pero' un conto e' una scelta e interrompibile a piacere, un altro un obbligo...)

Ultima modifica di ila82; 11-04-2021 a 10:40.
Vecchio 11-04-2021, 10:34   #10
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Pensiamo anche a tutti quelli che invece hanno ritrovato la serenità potendo evitare bulletti e bullette.
Ringraziamenti da
clark (11-04-2021), Dark97 (11-04-2021), Goh (11-04-2021), Hor (11-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 10:46   #11
Esperto
 

boom di tentativi di suicidio fra bimbi e ragazzi- a molti mancano la scuola e lo sport

sempre dell'idea che forse si scherza ?

Ultima modifica di ila82; 11-04-2021 a 10:48.
Vecchio 11-04-2021, 10:57   #12
Esperto
L'avatar di clark
 

Guarda che io non auguro il male a nessuno...
Il concetto che volevo esprimere è diverso....

Io non voglio che si suicidino le persone o che muoiano di Coronavirus. Neanche immaginavo che potesse arrivare un virus del genere...

Io ho semplicemente detto che mi meraviglio perché a causa della mia sofferenza non riesco ad immaginare quale possa essere quella di Alice...

Per me Alice può giocare 24 ore su 24 a pallavolo oppure andare 24 ore su 24 a scuola senza nemmeno dormire per recuperare le ore di divertimento che ha perso a causa del virus.
Non solo questo, le auguro anche di tornare a farlo al più presto se per lei è una sofferenza.

Il problema è che non capisco la sua sofferenza...
Quindi leggendo la notizia sono rimasto meravigliato...

Ultima modifica di clark; 11-04-2021 a 11:00.
Ringraziamenti da
Darby Crash (11-04-2021)
Vecchio 11-04-2021, 11:14   #13
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
.
ma noi da ragazzini non abbiamo mai vissuto qualcosa di simile (forse una persona in home schooling ma ci sarebbe comunque lo sport, il vedere gli amici, il far gite ecc.), io anche quando ero isolata, fin quando mi bullavano era comunque una nuova giornata con varie emozioni e interazioni per la mia crescita personale, fra cui rientran pure il bulletto che mi dava calci e poi l'unica che stava dalla mia parte che un po' mi difendava e gli chiedeva perche'
o ancora mettiamo 18 anni ,avevo visto un articolo di una di questa eta' ,niente festa con gli amici o comunque giusto 2-3 intimissimi, manco poter uscire dal comune... a quell'eta' si fanno le esperienze, io (sebbene del tutto impopolare a scuola) in quel paio di anni 17-18 anni alcune esperienze le ho fatte, anche all'estero, poi non ho piu' fatto nulla, solo l'universita' pero' e' stata una mia scelta, sapevo che se volevo potevo far questo e quello, salvo magari poi non piacere ,averci ripensamenti, delusioni, pero' mi era comunque possibile fare queste esperienze anzi pensavo che era meglio un po' forzarmi ,vincere l'inerzia e i timori e farle...
poi anche a me e' capitato di leggere persone sui 25-35 anni che dicono che depressi tanto da necessitare aiuto professionale da quando questo virus non potendo avere piu' vita sociale e far questo e quello e pensare "boh? in fondo a me non e' cambiato tanto" eppure non ho messo in dubbio la loro sofferenza, pensando in fondo di esser fin fortunata che una vita cosi' per me piu' accettabile che per loro (ok tutti o quasi soffrono per la mancanza di relazioni soddisfacenti ma probabilmente un introverso e che da sempre abituato a poche relazioni meno)

Ultima modifica di ila82; 11-04-2021 a 11:37.
Vecchio 11-04-2021, 12:49   #14
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da gaucho Visualizza il messaggio
Pensiamo anche a tutti quelli che invece hanno ritrovato la serenità potendo evitare bulletti e bullette.
ma tanto sono cose che cmq andranno affrontate, per quanto brutte siano, o prima o dopo.. meglio prima. non si può vivere tutta la vita solo a casa online.
Vecchio 11-04-2021, 12:53   #15
Principiante
 

Vogliamo parlare della madre? La lettera sembra quasi un auto elogio all'educazione di ferro che ha impartito alla figlia. Come se fosse l'unica madre lavoratrice di questo mondo.
Vecchio 11-04-2021, 13:01   #16
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Texas Visualizza il messaggio
Per quanto mi riguarda forse avrebbe bisogno di un po di affetto e magari di una madre che la smetta di fare discorsi sul non piangersi addosso e vada a darle un abbraccio.
Quote:
Originariamente inviata da man20 Visualizza il messaggio
Vogliamo parlare della madre? La lettera sembra quasi un auto elogio all'educazione di ferro che ha impartito alla figlia. Come se fosse l'unica madre lavoratrice di questo mondo.
A me la madre pare normale (ma poi semmai e' da chiedere alla figlia che per ora si lamenta della dad e non della mamma) in pratica dice "mia figlia sta male e non perche' di natura sia una piagnucolona, affatto, non l'ho cresciuta in tal modo" (altrimenti si potrebbe obiettare "va be' piange pero' e' probabilmente di suo una piagnucolona quindi non c'e' da darci molto peso e farne un affare di stato)
La mamma dice che dovremmo chiedergli scusa a questa generazione, non vedo dove sia implicito che neghi alla figlia un abbraccio, anzi dice "Io la incoraggio [...] raccolgo le sue lacrime e le prometto che farà qualche cosa"

Ultima modifica di ila82; 11-04-2021 a 13:12.
Vecchio 11-04-2021, 13:11   #17
Principiante
L'avatar di okabe
 

A noi ci sembra strana una simile faccenda, ma ricordiamoci che a 14 anni si è ancora bambini, è normale che non trovandosi più nella sua zona di comfort accada ciò
Vecchio 11-04-2021, 13:24   #18
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Potrebbe andare persino peggio.
Alice (Maria, Giovanni, Piero) potrebbero non avere più la possibilità di frequentare la scuola (dad o meno), gli amici, il corso random in quanto young caregiver.
Succede.. si ammala una nonna, una mamma e in famiglia nessun altro può prendersene cura.
E così la ragazzina (oppure il ragazzino) si ritrova per mesi, anni a fare da badante.
Di queste situazioni però non si dice nulla.
Non fanno notizia. Mai.
Si parla (giustamente, eh) di bullismo, di isolamento durante una pandemia, di dad.
E va bene... però ogni tanto bisognerebbe anche osservare altri contesti.
Vecchio 11-04-2021, 13:36   #19
Avanzato
L'avatar di Dark97
 

La madre dovrebbe rassicurarla, portarla eventualmente da uno psicologo, anziché sfogarsi su Facebook. Questa ragazza ha solo 14 anni, ha tutto il tempo per recuperare, non ha subito bullismo (l' articolo non dice nulla al riguardo, da questo deduco che la sua sofferenza sia causata esclusivamente dall' isolamento dovuto alla didattica a distanza) e questa pandemia non durerà in eterno. Infine, gli amici a quell' età si possono trovare anche al di fuori delle mura scolastiche.
Vecchio 11-04-2021, 13:36   #20
Esperto
L'avatar di clark
 

@Xchènonpossoregge

Quest'anno una ragazza di terza (maggiorenne) è stata costretta dalla madre a stare a Roma per assistere la nonna malata e noi professori del CdC le abbiamo concesso di seguire in DaD in modo da non perdere l'anno scolastico e passeremo sopra alle assenze nelle settimane di turnazione in cui la classe è in presenza.

Tra l'altro alcuni miei colleghi sono sconcertati che una ragazza di 20 anni debba stare lontano dalla scuola per assistere la nonna ed hanno sottolineato l'egoismo della madre...

A me fa pena e cerco di aiutarla mandandole materiale per studiare a distanza...

Quindi come vedi basta incontrare persone di buon senso e queste situazioni si possono anche risolvere...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Alice piange: ed allora?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ciao a tutti, sono Alice. Momy. Presentazioni 6 12-03-2020 16:16
Il mio browser piange barrylyndon Supporto Web 14 22-01-2016 17:03
Ragazzino piange su ask perché la sua ragazza l'ha lasciato Toxy Off Topic Generale 28 22-01-2014 21:24
se Atene piange,Sparta non ride sceicco Amore e Amicizia 17 23-05-2008 23:54
aiuto adsl ALICE!!!! dottorzivago Off Topic Generale 2 11-09-2006 18:59



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 09:52.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2